fbpx

E-commerce con PrestaShop come utilizzarlo:

Creare un sito E-commerce con Prestashop non è mai stato così facile

Creare un e-commerce con prestashop è davvero molto semplice. PrestaShop è un CMS gratuito Open Source per creare siti e-commerce. Fondamentalmente è un’applicazione PHP che sfrutta un database MySQL. Con PrestaShop chiunque può realizzare siti
E-commerce in maniera semplice, potendo gestire il catalogo, clienti, ordini, magazzino e comparare i
prodotti. Ha delle funzioni d’import ed export, strumenti per il SEO e il marketing, gestione del Back Office, permette
di modificare i template in maniera diretta, supporta diverse lingue e valute, produce dei report sulle varie
attività e l’assistenza è composta da esperti di questo strumento.

Installazione PrestaShop per E-commerce

Un pannello con delle istruzioni ti guida attraverso le varie fasi. La prima consiste nella scelta della lingua,
l’accettazione della licenza e il controllo sulla compatibilità col sistema. Nella fase successiva devono essere
inseriti i dati relativi al database che hai creato in precedenza con MySQL, oltre a qualche informazioni per
configurare l’account amministratore. Una schermata con delle faccine verdi sorridenti ti indica che
l’istallazione è andata a buon fine e per poter proseguire bisogna eliminare la cartella “install”. Per terminare
l’istallazione, vai tramite FTP nella cartella principale del tuo sito web ed elimina la cartella. Fatto ciò, puoi
accedere con i permessi di amministratore per procedere con la configurazione.
Per accedere come Admin, digita il sito sostituisci la parte #nomedominio
con il nome del tuo dominio, oppure se PrestaShop è stato installato all’interno di una cartella, lo stesso
indirizzo deve essere digitato inserendo il nome della
cartella senza spazi.

Configurare PrestaShop dopo la prima installazione

Prima di procedere con la configurazione ricorda di disattivare il negozio e metterlo offline, rendendolo
visibile solo per te. Vai su impostazioni, manutenzione e sulla voce “Attiva Negozio” scegli “No”, mentre sulla
casella “IP di manutenzione” clicca su “Aggiungi il mio IP” e quindi su “Salva”.
Nell’installazione sono stati aggiunti dei dati di esempio, come articoli, categorie, ecc. La prima cosa da fare
è eliminare questi esempi. Per farlo in modo rapido senza dover entrare in ogni categoria, usa il modulo
PrestaShop Cleaner. Sul menù principale vai su “Moduli” dove trovi un elenco di tutti i moduli installati o
disponibili per l’istallazione. Tramite la barra di ricerca, trova il modulo “PrestaShop Cleaner” e installalo.


Fatto questo, avvia lo strumento e ignora tutti i messaggi di avviso. Dalla schermata che compare puoi eliminare
tutti gli elementi dal negozio e azzerare le statistiche.
Ora puoi procedere alla configurazione vera e propria del tuo negozio. La prima cosa da fare è inserire i
contatti. Vai nel menù “Impostazioni”, quindi su “Contatti Negozio“. In questa schermata puoi inserire tutti i
dati di contatto del tuo negozio e il nome, aggiungere le filiali e scegliere dove e quando queste informazioni
devono essere visualizzate. Per l’aggiunta del logo vai su “Impostazioni” e poi su “Temi”.

Nel box
“Apparenza” carica il logo e le varie icone da visualizzare sul tuo sito.
Dopo questi semplici passaggi, è tempo di personalizzare le pagine CMS, ossia quelle destinate ai contenuti
permanenti: storia della ditta, contatti, condizioni di vendita, ecc. Vai su “Impostazioni” poi su “CMS”, dove
trovi l’elenco con delle pagine di default. Puoi scegliere di modificare quelle già presenti, oppure crearne di
nuove.

Impostare la localizzazione e le tasse

In base al Paese d’appartenenza del tuo negozio online, puoi impostare non solo la lingua, ma anche la
valuta, le tasse, le unità di misura e le spedizioni. Questa operazione è semplificata dalla presenza di
pacchetti predefiniti autoinstallanti, grazie ai quali in pochi click, potrai configurare il tutto. Vai nel menù

Localizzazione” e clicca sulla stessa voce. Nel box “Importa un pacchetto di localizzazione” puoi scegliere il
Paese d’appartenenza, quindi clicca su “Importa”. A questo punto puoi impostare i contenuti di default per il
tuo negozio, come la valuta, le unità di misura, la lingua, ecc.
Se vuoi avere un negozio multilingua non devi fare altro che andare nel menù “Localizzazione”, quindi su
“Lingue”, dove trovi l’elenco delle lingue da poter aggiungere sul tuo sito. Quest’operazione va ripetuta per ogni lingua che desideri installare, scaricando il pacchetto per ogni Paese.
Nel caso in cui qualcosa nelle traduzioni non dovesse convincerti, puoi modificare liberamente il contenuto.


Oltre alle lingue, i pacchetti predefiniti contengono anche la valuta in vigore in quel dato Paese con i tassi di
cambio aggiornati. Per accedere all’elenco delle valute clicca su “Localizzazione” e quindi “Valute”. I tassi di
cambio subiscono modifiche giornaliere e se vuoi tenerli aggiornati in modo automatico, devi inserire il link
che trovi nel box “Tariffe Valuta Aggiornate” nel tuo file contrab.
L’applicazione delle tasse varia in base al Paese d’appartenenza del tuo E-commerce. Per prima cosa devi creare la tassa e poi creare la regola sulla stessa e quindi applicarla al prodotto. Questo perché
l’applicazione delle tasse sui prodotti non avviene in modo automatico. Vai sul menù “Localizzazione” e
clicca su “Tasse” per visualizzare la lista delle tasse predefinite. Se quella che desideri applicare è già
esistente, puoi direttamene creare la regola, altrimenti clicca su “Aggiungi Nuova Tassa” impostando il nome
e la percentuale, quindi salva. Per la creazione della regola clicca su “Regola Tasse” all’interno del menù
“Localizzazione”, clicca su “Aggiungi nuova regola tassa” e nel riquadro che compare scegli il Paese e
il modo in cui la tassa si applica, anche in funzione del paese d’appartenenza del cliente.

Spedizioni E-Commerce con Prestashop

Per impostare i corrieri vai nel menù “Spedizione” e clicca su “Mezzi di spedizione”. Nella lista puoi vedere i
corrieri impostati di default, alla quale puoi aggiungere o modificare quelli già presenti. Dai vari menù
abbastanza intuitivi da seguire, puoi aggiungere il costo per ogni corriere, se rendere la spedizione gratuita o
meno e altre impostazioni generali sulle spedizioni.

Pagamenti E-Commerce con Prestashop

Infine, ecco come impostare i metodi di pagamento per il tuo e commerce. In PrestaShop alcuni moduli per i
pagamenti sono già presenti, mentre altri possono essere scaricati e installati. Per PayPal è necessario
essere possessori di un account business che puoi aprire direttamente sul sito ufficiale. Se lo possiedi già,
vai nel menù “Moduli”, cerca la categoria “Pagamento e Gateway” e clicca su installa per il modulo PayPal.
A questo punto basta inserire la tua email del conto PayPal, spuntare la voce “Accetta pagamenti online sul
tuo sito” e quindi clicca su “Salva”.
Per le carte di credito è possibile passare sempre tramite il sistema PayPal, oppure scaricare e installare il
modulo Skrill e Hipay già presenti in PrestaShop. Infine è possibile attivare il modulo per i pagamenti
attraverso bonifico bancario. Vai nel menù “Moduli”, clicca sulla voce “Pagamento e Gateway” e poi su
“Configura”. Nella pagina che si apre basta inserire le informazioni relative al tuo conto, come IBAN, filiale
banca e altri dati. Per salvare il tutto clicca su “Salva”.
A questo punto il tuo e-commerce di base è pronto per vendere.

E-commerce PrestaShop: PRO e CONTRO

PRO:

  1. È un CMS gratuito, come buona parte dei CMS (Joomla, WordPress, Drupal, ecc.);
  2. Ha delle configurazioni di default specifiche per l’Ecommerce;
  3. Installazione e configurazione semplicissime, così come l’aggiunta dei vari moduli;
  4. L’assistenza è sempre pronta ed efficiente. Per qualsiasi problema si può fare affidamento sul forum, nel quale altri utenti con lo stesso
    problema hanno già la soluzione per te;
  5. Gestione del carrello semplicissima e funzionale. Il pagamento viene finalizzato in pochi click e la gestione
    del pannello di amministrazione è molto curata.
    CONTRO:
  6. Qualsiasi cosa in aggiunta si paga. Moduli, plugin, componenti e altri strumenti di sviluppo.
  7. Legato al punto 1 c’è anche la scelta del tema di default, infatti, se per gusti personali vuoi cambiarlo, devi
    acquistarne uno. I temi gratuiti sono davvero pochissimi e chiaramente non sono belli e vari come quelli a
    pagamento.
  8. All’inizio PrestaShop può sembrare difficile da utilizzare per alcune funzioni, come lo spostamento dei
    moduli in punti che per default non possono essere posizionati.
  9. Anche lo spostamento da locale a remoto risulta complicato. Per farlo bisogna cambiare l’HTaccess delle
    tabelle.
  10. Le traduzioni del core e dei vari moduli risultano macchinose e a volte bisogna rifarle.
  11. PrestaShop richiede una server dalle ottime prestazioni, quindi al momento della scelta dell’Hosting,
    ricorda di dare precedenza alle prestazioni piuttosto che al prezzo.

E-commerce Prestashop: i migliori Hosting

È importane scegliere un Hosting che rispecchi le tue esigenze, ma la scelta non è mai facile e potrebbe
ricadere su provider di servizi a basso costo ma scadenti. Per aiutarti a scegliere ecco una piccola lista dei
migliori Hosting disponibili:

  1. SiteGround. È un servizio di Hosting veloce con un supporto ottimo tramite diversi canali (chat, email,
    ticket e telefono) e in lingua italiana, ma soprattutto economico. Mette a disposizione un dominio, migrazione
    e protocolli SSL e HTTP/2, SuperCacher a 3 livelli e Git preinstallato. Promette un uptime del 99% e
    performance al top e un installazione PrestaShop in un solo click. Il rimborso è garantito entro 30 giorni.
  2. A2 Hosting. È un servizio di Hosting di ottima qualità ottimizzato per PrestaShop, il ché lo rende molto
    veloce. Con un ottimo rapporto qualità prezzo offre CDN Cloudflare, protocolli HTTP/2 e SSL e installazione
    PrestaShop con un solo passaggio. Dispone di Server Turbo, dischi SSD con Lite Speed Caching.
    Nell’offerta è compresa la migrazione e il Backup in caso di Malware e Hacking. Rimborso garantito entro 30
    giorni. Dominio escluso.
  3. Inmotion. Servizio di Hosting economico che mette a disposizione un dominio gratuito con buone
    performance per PrestaShop. Oltre al dominio offre spazio e traffico illimitati. È possibile registrare anche un
    secondo dominio e incluso nell’offerta vi è la migrazione, il Backup e l’installazione di PrestaShop con un
    solo click.

Condividi questo articolo

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Tags

Articoli più letti

E-commerce come avviarlo quello che c’è da sapere

Questa guida sugli e-commerce è stata pensata per tutte quelle persone che stanno pensando di intraprendere una carriera da imprenditori digitali, accingendosi ad avviare il proprio shop online. Ti condurrò passo passo alla scoperta del mondo degli e-commerce, della SEO e del marketing, perché oltre a creare il tuo negozio virtuale dovrai pianificare una strategia di vendita per farlo conoscere al pubblico.

Read More »

Seguici su Facebook

Leggi di più

E-commerce come avviarlo quello che c’è da sapere

Questa guida sugli e-commerce è stata pensata per tutte quelle persone che stanno pensando di intraprendere una carriera da imprenditori digitali, accingendosi ad avviare il proprio shop online. Ti condurrò passo passo alla scoperta del mondo degli e-commerce, della SEO e del marketing, perché oltre a creare il tuo negozio virtuale dovrai pianificare una strategia di vendita per farlo conoscere al pubblico.

Leggi »